giovedì, dicembre 06, 2007

So long, dad



La faccio breve perché non è il genere di cosa che uno ha voglia di scrivere, ma ci sono persone con cui mi tengo in contatto prevalentemente attraverso questo blog, e così posso risparmiare tempo ed energie piuttosto che contattarle una ad una.
Ieri sera, dopo quattro giorni di crescente sofferenza, è morto mio padre (a causa di una grave insufficienza respiratoria causata da un misto di tumore al polmone e bronchite).
Sono distrutta dall'evento in sé e dal senso di perdita e vuoto, ma sollevata al pensiero che quell'agonia sia terminata. E vagamente consolata dal fatto di essere stata presente, lì con lui, al momento del trapasso.
Ho intorno uno scudo umano, costituito da marito, familiari e amici fraterni, che mi sostiene come meglio nessuno potrebbe fare e a cui va la mia gratitudine più totale e infinita.
Ho alcune cose che mi piacerebbe scrivere, tra piccoli ricordi e grosse arrabbiature che mi sono venute negli ultimi giorni, ma ci penserò più avanti. Per adesso, si tratta di tenere duro e ricominciare.

7 commenti:

Francesco Moretti ha detto...

Vale, per quanto possa servire un abbraccio "virtuale", te lo faccio lo stesso, con tutto il cuore, e ti sono vicino in questi giorni terribili.
Franz

jaime sommers ha detto...

Senza accorgercene, si CONTINUA, più che si ricomincia... ed è proprio vero che il tempo lenisce le ferite più profonde e dolorose.
Io sono un po' una finta cuore di pietra e un ghiacciolo neanche troppo sottozero... COME TE e...
TI CAPISCO.
Rivivo con te momenti indecscrivibilmente laceranti e TI ABBRACCIO: anche per noi finte-dure è DIFFICILE... ma non impossibile!
Sorridi e guarda l'azzurro nel cielo: anche se adesso non sembra, c'è l'arcobaleno anche per te!

Mattia Bulgarelli ha detto...

Ciao, Valentina.

Ti rinnovo in pubblico la solidarietà che ti ho già espresso in privato.

Non ho molto altro da dire, se non "noi ci siamo".

Purplecri ha detto...

Vale e Jaime.. vi aspetto "di là da me".. c'è un'atmosfera molto abbracciosa.. e io vorrei stringervi entrambe forte forte...

Swan ha detto...

Un abbraccio a tutti.
Jaime, sapessi quanto ti ho pensata.
Swan

Francy ha detto...

Cara Vale, è davvero inutile che io cerchi parole "adatte" a esprimerti il mio dispiacere e il desiderio di farti sentire la mia vicinanza in questo momento durissimo...mi limito a un forte abbraccio, per quanto virtuale.
Francy

Swan ha detto...

Francy, sei un tesoro e so che mi sei vicina. Anche gli abbracci virtuali scaldano. :-)