domenica, gennaio 13, 2008

Perla tecnologica 2

Ve la ricordate la storia delle guarnizioni di Goldrake?
[chi non la ricorda, può trovarla qui]

Ecco, stasera il Ghigo se n'è uscito con un'altra delle sue riflessioni scientifiche applicate all'intrattenimento televisivo.

Durante una tranquilla chiacchierata su C.S.I., e su come spesso e volentieri (ovviamente) le trame televisive diano una visione distorta e troppo ottimista dei miracoli della scienza, l'uomo della mia vita declama due sentenze incontrovertibili e ai limiti dei sillogismi basilari di filosofia della logica.

1. Tanto, se da una foto ingrandisci un puntino, al massimo ottieni un puntone.

2. Quando una cosa non c'è, non c'è!

Come non amarlo?

4 commenti:

Mattia Bulgarelli ha detto...

Quando uno ha ragione, ha ragione.
CSI, per essere un telefilm "scientifico", spesso esagera un po'.

P.S.: ma non è che per le "guarnizioni" di Goldrake intendeva "le giunture"?

Swan ha detto...

Ciao Mattia! Riferisco la domanda a lui, e riferisco la risposta in diretta a te:
"No no, intendo proprio le guarnizioni! Cioè gli O-ring, le guarnizioni a labbro per garantire le tenute ai liquidi e alla polvere. E anche le guarnizioni rotanti, comunque, tipo Omega-Rotor oppure gli LPR. Ad ogni modo, non è che pure le giunture siano una cosa semplice (riduttori, cuscinetti, trasmissione del moto, ecc)."
Adesso vedetevela fra di voi...
^__^

Maggie76 ha detto...

Ah ah ah!!! Sono completamente d'accordo con tuo marito per quanto riguarda il PUNTONE!!!! ;o)))

Mattia Bulgarelli ha detto...

"Vedercela"?
Mi pare che siamo GIA'perfettamente d'accordo. ^___^

E se la cascata di Goldrake fosse lì APPOSTA per evitare l'autolavaggio? ^_-