giovedì, gennaio 24, 2008

Notiziole

Post cumulativo per annotare alcune "piccolezze" degli ultimi giorni.

Caduto il governo, alleluja alleluja. Magari domani si inventano qualche stronzata tipo "Prodi 2 - governo di tecnici", ma almeno per oggi mi permetto un po' di buon umore! Da un certo punto di vista trovo delle affinità con l'antico ribaltone del '94, quando cadde il primo governo Berlusconi. Ma io dico: cosa ci si poteva mai aspettare da uno come Bossi? (e infatti non capisco il senso di ripigliarselo... vabbè, porta voti... in fondo è l'unico senso che conta). Ed ora: cosa ci si poteva mai aspettare da uno come Mastella? Vabbè che di soggetti opinabili ce ne sono a pacchi (Calderoli da una parte, Diliberto dall'altra, tanto per fare i due esempi a me più "cari")... facciamo in tempo a farne cadere un'altra dozzina, di governi. Io credo fermamente nel concetto di alternanza, su questo non ci piove, ma qui cosa alterniamo?!?
Cinismo a parte, non mi dilungo perché tante cose interessanti e condivisibili sono già state scritte nei giorni scorsi da altre persone più brave di me: ad esempio qui, poi qui e anche qui.

Oggi, durante una certa riunione in un certo ufficio di un certo ente pubblico, la responsabile dell'ente dice candidamente "Stiamo ripartendo proprio ora con il restyling del nostro sito. Lo rifacciamo tutto da capo, la nuova versione dovrebbe essere pronta per la fine del 2009". Poi vede le facce impietrite degli astanti (alcuni dei quali sono piccoli imprenditori nel settore dell'immagine e delle nuove tecnologie), si rende conto di quello che ha detto e ammette: "Lo so, a voi sembrano cose assurde, io me ne vergogno ma i nostri tempi sono questi". Stimo questa persona e ne apprezzo la sincerità, ma resto comunque impietrita. Se questo è il modo in cui vengono usati i soldi pubblici, torno a pensare che evadere il fisco sia cosa meritoria. Stessa minestra del fantomatico sito internet che doveva rilanciare il turismo italiano, quello che era stato proposto dal governo Berlusconi, e poi in teoria portato avanti da Rutelli col governo successivo (ebbene sì, quello che è appena caduto, evviva evviva!). Costo stimato: 45 milioni (MILIONI!) di euro. Poi si scopre che la prima versione fa cagare, il progetto viene abbandonato, ripreso, rivisto, riabbandonato... alla fine il sito sparisce, nessuno ne parla più, non esiste più. Sinceramente non so se è peggio un governo che stanzia 45 milioni per un sito internet, o un governo che non è capace di far arrivare in fondo un sito internet per il quale ha a disposizione 45 milioni.

Sempre a proposito di soldi pubblici. Fra le pratiche di successione che mi trovo a dover seguire dopo la morte di mio padre, c'è il passaggio della sua automobile, che (di comune accordo fra la sottoscritta, mia madre e mia sorella) finirà per essere intestata a me. Spenderò un fottìo di soldi, di cui la stragrande maggioranza dovuti a un'imposta provinciale, che la provincia in cui vivo (guardacaso amministrata dai rossi) ha incrementato del 30% rispetto alla percentuale (già alta) prevista dalla legge. Ma si affogassero nel petrolio, 'sti incapaci.

Corollario generale: la cosa pubblica non funziona PERCHE' E' PUBBLICA. Ovvero è di tutti, ovvero non è di nessuno. E la classe politica italiana non riesce certo a fare suoi dei princìpi minimi di onestà e trasparenza. In tutto questo, ancora c'è qualche rifondarolo che tira fuori l'abolizione della proprietà privata. Roba da farli partecipare a Ciao Darwin.

Paragrafetto dove si va sul personale. Ho maturato la convinzione (fondata su affidabili testimonianze esterne e sensazioni troppo evidenti per non avere un fondo di verità) che in queste settimane alcuni miei amici o colleghi, in ambienti e città diverse, abbiano motivo di risentimento o insoddisfazione nei miei confronti e, oltre ad essere incapaci di nasconderlo come vorrebbero, non riescono nemmeno a dirmelo guardandomi in faccia. Si sa, il pettegolezzo dietro la schiena è molto più comodo. Ah beh, c'è anche chi cerca di farmelo capire in maniera rigorosamente indiretta. Ma un po' di coraggio e di amor proprio, mai? Fossero degli estranei, non sarebbe un problema: uno mica può pretendere di essere apprezzato dal mondo intero. Ma dagli amici, su 'ste cose oserei pretendere uno straccio di onestà. Al momento, di certo non sono abbastanza lucida per affrontare la cosa, rischierei di costruire un caso di stato dove non ce n'è bisogno, ma fra un paio di mesi mi riprometto di prenderli da parte uno per uno e mettere le carte sul tavolo. Questo per le cose più importanti. Per le altre, nemmeno voglio sforzarmi.

Nota brillante per concludere.
Lo scorso finesettimana, spinta da un malato e perverso senso del dovere, ho accompagnato una persona al cinema a vedere L'allenatore del pallone 2. Arrivata alla battuta "il calcio è diverso dal sesso, perché nel calcio la palla è al centro e il fallo è laterale", ho definitivamente realizzato la convinzione di non essere mai caduta così in basso in tutta la mia vita.
In compenso, qualche giorno fa ho contribuito ad organizzare un piccolo evento che pare abbia funzionato molto bene (mai la perfezione, ma ci siamo andati vicino). Ogni tanto, è proprio bello sapere di averne fatta almeno una giusta. :-)

3 commenti:

Mattia Bulgarelli ha detto...

1) Riguardo all'aumento delle pratiche auto, il mio "vago" sospetto è che sia legato al c.d. Decreto Bersani, che permette -tra i mille argomenti toccati dal Decreto- di agganciare la propria classe di merito ai fini assicurativi a quella del familiare convivente (cosa molto più vicina alla realtà d'uso dell'auto, quindi BENE).

Ergo, tanti (me incluso) hanno fatto manovre di co-intestazione dell'auto o passaggi di proprietà per passare ad una classe di merito migliore presente o futura.

Qualcuno ha fatto i conti e oplà, un giro di vite che rende la cosa sì conveniente ad alcuni, da valutare caso per caso, ma meno del previsto. -_-

2) Il "famoso sito" era Italia.it? Ampia documentazione dello schif... del caso la trovate qui: http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=italia.it&t=4

jaime sommers ha detto...

L-allenatore-nel-pallone-2?????? 8-|

Swan ha detto...

Jaime, ti prego, non infierire. Ti prego. Non puoi capire finché non ci sei passata. ;-)