mercoledì, ottobre 11, 2006

Ma tu da che parte stai...?

Abbiamo un nuovo governo da pochi mesi, ed è ovvio che in giro si parli parecchio di politica: al bar, con gli amici, sul lavoro. Io per ora, tanto per capirci, da questo nuovo governo mi sono vista arrivare solamente: un casino con tassisti e farmacisti, un indulto generale che ha messo in giro uno sbarello di avanzi di galera, una dichiarazione sul Papa e sulle guardie svizzere che solo uno come Prodi poteva tirar fuori, una legge che con la scusa di colpire l'evasione fiscale va a ficcare il naso in ogni minima idiozia dei conti correnti di tutti gli italiani (con annesso un simpatico calcio in culo alla privacy) pretendendo che da qui a poco tempo anche se devo dare cento euro all'oculista io debba usare un assegno o un bonifico (A'MBECILLI!!!!!!! Le operazioni bancarie COSTANO!!!!), e infine una finanziaria stracolma di nuove tasse che bussano alla mia porta. No, dico, sono proprio felice. Almeno in politica estera qualche barlume di efficienza l'hanno avuto, diamogliene atto.

Comuuunque... a parte tutto ciò, questa piccola perla di conversazione arriva dritta dall'ufficio di mio marito.
Mentre lui è come sempre a capo chino sull'ennesimo progetto che sta curando, un suo collega gli si avvicina per fare due chiacchiere e gli chiede: "Ma, senti... politicamente, tu da che parte stai?"
Mio marito: "Perché?"
L'altro: "Così, per curiosità... di alcuni, qui, so come la pensano, invece di te e di alcuni altri non lo so..."
Mio marito: "Ma quelli di cui sai, chi sono?"
Il suo collega fa qualche nome: questo, quell'altro, quell'altro ancora...
Mio marito: "E loro da che parte stanno?"
L'altro: "Tutti di sinistra".
Mio marito: "E come mai di loro sai che sono di sinistra?"
L'altro: "Così, perché capita di parlarne... due chiacchiere mentre si lavora, oppure mentre si prende un caffè a metà mattina..."
Mio marito, con sorriso serafico: "Ecco".

Chi non l'ha capita, faccia un sforzo di immaginazione...

2 commenti:

Brian ha detto...

oddio, non sono sicuro di averla capita.. chi è di sinistra beve più caffè e chiacchiera di più mentre lavora? :-)

Swan ha detto...

Di converso: chi è di destra pensa a lavorare a testa bassa, non a chiacchierare e bere caffè. Ovviamente si sta generalizzando e prendendo in giro, questo spero sia chiaro. :-)