sabato, maggio 10, 2008

Intermezzo isterico

Sgrunt.

Qualcuno mi spiega perché questo maledetto amor proprio / narcisismo / egocentrismo atomico che mi porto dietro dalla nascita, mi impedisce così tanto spesso di fare le cose nel modo migliore in assoluto, e mi spinge a fare le cose nel modo migliore per me?

Possibile che quando uno identifica un proprio difetto, un lato del carattere brutto, non sia quasi mai in grado di limarlo, di plasmarlo, di ridurlo ai minimi termini, di evolversi?

Davvero siamo così tanto immutabili? Ma per favore! Qualsiasi idiota è capace di dire "io sono così, punto e basta", ma questo significherebbe rinunciare in partenza alla possibilità di cambiare e migliorare.

Sono davvero stufa di sentirmi un'idiota qualsiasi, eppure il dato di fatto è che alla mia tenera età non vedo grandi margini di cambiamento.

6 commenti:

Cri ha detto...

Benvenuta sul pianeta Terra... ;-)

Swan ha detto...

Ah no, eh? Se il pianeta Terra è quel posto dove la regola è che sei quello che sei e non puoi cambiare, allora di mestiere voglio fare l'eccezione... e a parte i momenti di sconforto e gli intermezzi isterici, SO di potercela fare. :-)

Cri ha detto...

Semplicemente è un pianeta di esseri imperfetti... :-)

Swan ha detto...

Allora io sono un essere imperfetto che ogni tanto vuole almeno puntare alla luna, sperando di colpire una stella.

Cri ha detto...

Sono sicura che ci riuscirai :-)

Jaime Sommers ha detto...

Quando scopri la traiettoria, saresti così gentile da condividere le coordinate??? HO LO STESSO "imperfettibile" PROBLEMA!!!! 8-)